Adesivi da parete

gennaio 27, 2010

Anche voi come me non siete dei Leonardo ma volete che la cameretta dei vostri bimbi dia colorata e divertente?

Allora gli adesivi da parete sono quello che fa al caso vostro! Io trovo molto interessante questo sito ALL POSTER un sito con una marea di adesivi colorati e sfiziosi e oltretutto con prezzi veramente abbordabili!

un consiglio in più? se comprate adesivi ad esempio con principesse o fate sarà molto divertente poi integrare con uno sfondo fatto da voi, magari con l’aiuto del vostro bambino!

Allora perchè non disegnare voi e poi colorare con lui un castello o un semplice prato pieno di fiori fatti con le dita intorno a cui svolazzano le fatine adesive? vedrete che sarà un successo!


CHE IDEEE!

gennaio 25, 2010

c’è un sito stupendo che io guardo con immensa invidia
si chiama APARTMENT THERAPY ( http://www.apartmenttherapy.com ) e ha un sacco di stupende idee su come rendere bella e trendy la vostra casa.

Come ho già detto dovrò attrezzare ora la cameretta mannara per due e stavo occhieggiando tutto ciò che poteva essere di aiuto e guardate che ho trovato?
-UNA CUCINA!-
http://lemoncadet.blogspot.com/2010/01/we-made-play-kitchen.html
questi fighissimi tizi hanno costruito una vera e propria cucina con pezzi di ikea e tanta fantasia
STUPENDA!
e che dire di questo tavolino decoupato?

insomma
tanto di cappello a questo stupendo sito 😉


ed ecco cosa mi ha regalato la vacanza…

gennaio 25, 2010

L’ultima volta che ho scritto ho raccontato la mia stupenda vacanza estiva
Quello che ancora ignoravo era che la STUPENDA vacanza mi aveva lasciato un ricordo.. . ebbene sì
saremo presto (fine Maggio) in 4
NAturalmente……….altra funga femmina… cosa che il mio supermaritino ha appena assorbito dopo aver sperato intensamente per circa 5 mesi che fosse un erede a cui dare il suo nome corredato di Jr (AIUTTT) e insegnare tutto sulla pesca e la Wii
Invece…. TADAAAAAAAAAAAAA
Fiocco ROSA!
beh che dire? che se la vita prima era FRENETICA, ora mi pare assurdamente in bilico. LAvorare con le nausee (chi cazzarola ha detto che finiscono al 4° mese???) è terribile… sett scorsa mi sono dovuta inventare una telefonata urgente per uscire dalla riunione e rigettare dietro un’auto.. poi naturamente mi ritrovo a dover cambiare un pò di cose…
per prima la cameretta mannara!!!
quindi obiettivo… CAMERETTA BIS


back to….

settembre 17, 2009

DSCN4100Eccoci qui, siamo tornati

dopo una bellissima vacanza passata a chiedersi cosa sarebbe successo al nostro ritorno, eccoci qui.

chissà perchè a me succe de che quando sono in vacanza finisco veramente per estraniarmi completamente dalla solita vita che faccio…strano perchè alla fine andiamo da sempre nello stesso posto, la stupenda ISOLA DI SAN PIETRO dove traslochiamo praticamente la casa intera . Alla fine nulla di diverso da casa, no? beh a parte il mare mozzafiato e il lavoro dimenticato completamente….o quasi visto che al secondo giorno di permanenza ho ricevuto la telefonata che tutti temono: CIAO C’E’ UN PROBLEMA

il server non va

e io dove ero? in mezza al nulla, senza connessione internet e senza poter fare nulla…ora… che cazzo mi chiami a fare?

vabbè… alla fine naturalmente ho passato il primo giorno in spiaggia appollaiata su di uno scoglio a sbraitare al telefono con un addetto al costumare care che sembrava Igor da come parlava…. risultato? in tutta la spiaggia nessuno a parte mia figlia e mio marito mi rivolgeva la parola spaventati dai miei urli e improperi telefonici.

Funga naturalmente i un nanosecondo è diventata amica non solo di tutti i presenti sulla spiaggia ma anche di paguri, pesci, grachi e quant’altro e per 13 giorni di ferie non ha fatto altro che chiaccherare garrula con chiunque la potesse ascoltare e anche con chi tentava di evitarla (pesci, granchi e paguri appunto). Il mio attrezzatissimo maritino ha costruito in un nanosecondo una tenda che ci avrebbe riparato da ogni tipo di vento, ha controllato sul palmare le previsioni per la settimana, ha prenotato 3 escursoni e pianificato la nostra settimana di relax inframezzando visite alla scogliera e corse di jogging… il tutto in 10 minuti. Io ho annuito entusiasta al momento… per poi rendermi conto che una LEGGERA CORSETTA per la mia dolce metà è una maratona di 5 km a velocità sostenuta e la fantomatica VISITA AGLI SCOGLI era un percorso che avrebbe fatto spaventare ache uno stambecco.

Mannaggia a me che mi sono sposata un ipervitaminizzato americano. PER FORTUNA dopo un paio di giorni di quello che sembrava essere un training per marines, giocando la carta “bimba garrula” , ho fatto leva sulla sua voglia di essere un super padre e ho indirizzato tutta la sua energia nel giocare con funga e mi sono potuta dedicare a quello che per me fa vacanza:

– giornale cretino da sfogliare

-crema solare con cui imbrattare giornale, parenti e te stessa

-telo steso le punto di maggiore sole

-cervello settato sulla minima funzione

aaa le vacanze…

peccato che si torni a casa


Non varcate quel cancello…

giugno 19, 2009

Ecco, la cazzata del mese l’ho fatta, archiviata ieri, ora posso andare avanti, che ne dite?

come è andata a voi ieri?

A me ……… una tragedia!
Il mio piccolissimo cervello pieno di neuroni in vacanza alle baleari e di sensi di colpa dovuti ad un mese pieno di lavoro hanno concepito l’idea che ogni mamma non dovrebbe neanche sfiorare: OGGI PORTO MIO FIGLIO A GARDALAND
Per migliorare la situazione ho deciso di ……….. PORTARCI ANCHE I SUOCERI.
—Piccola parentesi
Noi siamo una simpatica e allargatissima famiglia molto anni 2000, fatta da primi mariti, seconde mogli, cognate, sorellastre, genitori emigrati dovunque e nipoti che manco conosciamo
———-fine della parentesi
Bon dicevo, decido di portarmi dietro mio suocero, esemplare maschio di NONNUS GUERRAE, quel nonno nato a ridosso o dopo la guerra, che conta tutto ancora in lire ma soprattutto CONTA TUTTO, che alle 12 deve avere le gambe sotto il tavolo e se non hanno gli spaghetti o la cotoletta allora che cazzo di ristorante è (detto magari seduti al tavolo di un Mac donald…), mia suocera, moglie in seconda del suddetto nonno, che non contento di aver sposato in prime rovinose nozze una americana, ne ha sposata un’altra ma di origine polacca, donna favolosa e di una calma che rasenta la narcolessi che riesce a trovare tutto FAVOLOSO… credo non sappia dire altro in italiano.
allora … partiamo.E’ risaputo che io guido come un cane ubriaco, ok, però mio suocero decide di prendere comunque 2 auto perchè lui con un bambino vicino che piange il viaggio non lo fa…
OK.
SUOCERO:”Seguite me mi raccomando”
Alla barriera di Bergamo noi lo perdiamo e mentre lui gira per “Torino” (ancora mi chiedo dove volesse andare visto che mi aveva detto SE CI PERDIAMO CI VEDIAMO ALL’USCITA DI PESCHIERA DEL GARDA) noi andiamo garrule e felici (naturalmente mia figlia figurati se piange, ha solo discusso tutto il viaggio -180 lunghissimi km- con me su chi fosse Prezzemolo…dinosauro o drago? chi è la mamma? e il papà? dove vive? dove vivono i genitori? cosa fa ? dove va all’asilo? come mai è verde? … CIA NON PERDETE SOLDI IN MACCHINARI PER IL PERFETTO INTERROGATORIO, VI PRESTO MIA FIGLIA) arriviamo a Gardaland un’ora prima dei suddetti nonni.
Arrivati anche loro mio suocero tuona che paga TUTTO LUI.
FIGATA!
Scoperto il costo del “tutto” mette un muso fisso dalle 10.20 alle 19 (ora di ritorno a casa) e tuona che lui ha caldo.
Si siede quindi sotto una pianta e obbliga la moglie a seguirlo…
Noi invece partiamo alla scoperta di Gardaland, divertentissimo per carità ma pieno di insidie che ora vi indicherò così da risparmiarvi i miei stessi problemi:
-ATTENZIONE all’albero di Prezzemolo, è stato diviso in due parti da un costruttore di giostrine folle, che esasperato dal tono melenso di tutto l Fantasy Kingdom ha deciso di buttarci dentro un pizzico di puro terrore… Praticamente quello che inizia come un simpatico siparietto sulla vita del suddetto Prezzamolo si rivela una giostra su mostri e fantasmi… Fungo è uscita in lacrime e convinta che Prezzemolo sia una creatura demoniaca.
-A gardaland l’acqua vale più dell’oro, ho visto persone che vendevano la fede nuziale per comprarne un pò
Quindi, portatevela da casa, meglio se sotto forma di ghiaccio visto che si scioglierà pian piano. Se poi volete ammortizzare la spesa, vendetela sottobanco tipo pusher….secondo me fate affari d’oro!
-A Gardaland non sanno cosa sia il bancomat…ho dovuto spiegare io a due ragazzine messe dietro ad una cassa come fare a far funzionare il POS… Inoltre dove vendono la preziosissima acqua non lo conoscono proprio…Quindi armatevi di tanti soldi ma … attenzione al prossimo punto!
-A Gardaland sulla maggior parte delle giostre non puoi salire con gli zaini, ma sarai invitato a depositare il tuo, ripieno di tutti i soldi che sei riuscito a portare per comprare la costosissima acqua e ad entrare senza.
Lo ritroverai all’uscita?
mmmm
-Gardaland è convenzionata o forse addirittura pagata dall’associazione dentisti. Non c’è un alimento che non conotenga zucchero, addirittura inventano un modo per ricoprire di zuccherini lo zucchero… e convincete voi vostra figlia a mangiare la mela che avete portato da casa…
Nota positiva: Una giornata con Fungo.
E questo ripaga di tutto. Delle code, del casino, dei nonni piattola, dei prezzi, dello zucchero ingurgitato e quindi del mal di pancia del giorno dopo. Di tutto.
Vedere la tua piccina entusiasta che ti tiene la mano e ti trascina ovunque, vederla addormentata nel sedile dietro dell’auto con in una mano il Prezzemolo-nonsonocattivo e nell’altra i rimasugli dello zucchero a velo rosa e sul bellissimo faccino stravolto un sorriso da parte a parte…
beh, vale la giornata
Però … la prossima volta ci vado a Dicembre!


Mamma non mi piace quando vai al lavoro……

giugno 9, 2009

Ecco come ha esordito mia figlia sta mattina…
Ma buongiorno anche a te ho pensato.
Il tutto nasce dal pomeriggio prima: l’asilo apre per il ritiro dei bimbi ad un quarto alle 4 e le mamme si dividono in varie “fazioni”
-La mamma “ho mollato tutto per il mio bimbo tranne il parrucchiere” che trovi già in pole position un quarto d’ora prima, perfette nella loro messa in piega freschissima e con i vestiti all’ultima moda. Hanno nella borsa la merenda biologica e sfoderano un sorriso smagliante mentre ti raccontano di come sono stanche di ripetere alla colf ogni giorno come spolverare il mobile del salotto.
-NONNA SPRINT che arriva al trillare della campanella e recupera il bambino con già in mano regali e caramelle di ogni tipe per placarlo
-MAMMA AL TOP spesso sono o mamme-bis con pupetto al seguito o mamme lavoratrici part time o capaci meglio di me di gestire i tempi. Arrivano un secondo dopo lo squillo della campanella, hanno la merenda pronta e sono stupende, ma vedi dall’occhio ballerino o dalle borse sotto i suddetti occhi che per farlo si sono sbattute all’ennesima potenza
-MAMMA DI CORSA ed eccomi…di solito arrriviamo in ritardo scusandoci con la maestra circa cento volte di fila e adducendo sempre una scusa validissima che però frana di fronte alla vista del cortile vuoto e di tua figlia solitaria che ti aspetta…
Di solito poi la merenda che sfoderi è un succo ammaccato e una briochina che si tiene in piedi a forza di conservanti.
Così oggi funga quando ha visto una delle supermamme entrare con calma serafica in asilo, seguita da babysitter che spinge il secondo pargolo nell’ultimo grido in fatto di passeggini… è uscita con sta frase.
E io?
io ho fatto quello che faccio ogni mattina: fingendo di darle ragione per mollarla più velocemente ho desso SISI’ AMORE… e mentre lei trotterellava verso la classe sono scappata via mandandole un bacio al volo.
Anche a mamma non piace quando va al lavoro Funga, anche a mamma….


oggi cucino…

giugno 7, 2009
homemade biscuits

homemade biscuits

ho deciso di fare una sorpresa ai miei amori
così mi sono buttata a cucinare … AMERICANO!
so che sembra una follia, ma ho sposato un americano convinto e quindi se lo voglio fare felice ogni tanto mi devo buttare in queste follie… quindi oggi….
tacchino al forno
panini al burro salato
insalata di noci
apple pye

vi metto la ricetta dei panini al burro

Ingredienti:

2 cups farina setacciata

2 tsp. lievito chimico

4 tablespoons burro (meglio se di malga o comunque bello saporito)

1/2 tsp. sale

3/4 cup latte

mettete insieme farina, sale e lievito, setacciate bene e aggiungete il burro appena tirato fuori dal frigor e tagliato a cubetti, lavorate e pian piano aggiungete il latte fino ad avere una consistenza di didò (non è detto che serva tutto il latte indicato, andate a naso)
lavorate bene e stendete su di un piano in modo che sia un pò spessina (1 cm)
con un coppapasta o semplicemente un bicchiere tagliate in cerchi (ne vengono circa 12)
mettete in forno ben caldo a 180° per circa 15min o finchè abbiano raggiunto un colore dorato
sono FAVOLOSI